INUSUALE EVOLUZIONE DI UN MESOTELIOMA PLEURICO

Samperi L.1 Casadei A.1 Cavargini E.1 De Padova A.1 De Vergori E.1 Lunedei V.1 Manzi I.1 Ricca S.1 Valpiani D.1 Morgagni P.2 Ricci E.1

1 U.O. Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva - Ospedale Morgagni Pierantoni - Forlì
2 U.O. Chirurgia Generale Gastroenterologica e Mininvasiva - Ospedale Morgagni Pierantoni - Forlì 

 

 

Un uomo di 77 anni, con esposizione primaria all’asbesto, veniva ricoverato nel dicembre 2010 in seguito a dispnea ingravescente e versamento pleurico. In tale occasione gli accertamenti eseguiti rilevavano la presenza di un mesotelioma pleurico circoscritto epitelioide. Reso edotto sulla sua condizione, il paziente rifiutava il trattamento chirurgico e/o chemioterapico; si sottoponeva quindi, dal dicembre 2011 a febbraio 2013, a 5 cicli di radioterapia con l’irradiazione complessiva di 25 Gy e con miglioramento del quadro clinico - radiologico che dimostrava riduzione del versamento pleurico saccato, la coesistenza di bronchiectasie, con aree di ground-glass a livello del lobo inferiore sinistro. In follow-up presso altro centro, per la presenza di metastasi cerebellari trattate con radiochirurgia Gamma-Knife, eseguiva una TC di controllo con riscontro di lesioni gastriche di non univoca interpretazione. Inviatoci quindi per EGDS in ottobre u.s. si evidenziava la presenza di 3 neoformazioni vegetanti, la maggiore di 3,5 cm a livello del fondo, altre 2 pseudopolipoidi ed in parte ulcerate a livello del corpo, il cui esame istologico deponeva per infiltrazione di neoplasia maligna a cellule epitelioidi, morfologicamente e fenotipicamente (WT1+) sovrapponibile al mesotelioma pleurico precedentemente diagnosticato. Sentito il parere chirurgico, alla luce del dato istologico e radiologico (PET-TC) che rilevava lesioni secondarie al polmone, all’emicostato ed al surrene oltre che allo stomaco, non si è ritenuto indicato un approccio chirurgico. Il paziente è stato quindi inviato a trattamento oncologico e radioterapico.


Effettua l'accesso per leggere il contenuto completo.

Ricordiamo che l'accesso è riservato ai soli soci